Uno sguardo al paddock: la squadra di Formula 1

12 Set 2015

Paddock è un termine piuttosto ambiguo: a seconda del paese in cui ci si trova può voler dire “recinto per cavalli” oppure “appezzamento erboso destinato al pascolo”; nell’ambito della Formula 1 invece esso indica l’area di terreno destinata ad una delle scuderie concorrenti. Lo vediamo talvolta comparire di sfuggita nelle immagini della diretta delle gare e delle prove libere: una serie di enormi camion raggruppati attorno a dei prefabbricati, sorta di campo nomadi hi-tech che induce inevitabilmente a domandarsi: che diamine staran facendo là dentro?

Bene, proviamo a dare un’occhiata. Se pure le diverse case hanno certamente peculiarità amministrative e tecniche che le distinguono l’una dall’altra, esiste tuttavia una struttura organizzativa di base comune a tutte, che prevede anzitutto la suddivisione di uomini e strutture in tre gruppi diversi.

La Team Unit è l’area che contiene la mensa – il più delle volte l’intero staff di gara si ritrova a mangiare assieme – e le stanze private di piloti e dirigenti. Ha anche funzioni logistiche e accoglie spesso sponsor e altri ospiti di particolare riguardo – in effetti, essere “ospiti del paddock” significa esser comunque confinati entro i suoi ambiti. La Technical Unit, al contrario, è comprensibilmente inaccessibile ai non addetti: qui infatti avvengono i frequenti briefing che costellano le giornate di gara e sono dislocate le postazioni della telemetria, da cui si monitorano costantemente condizione e prestazioni dei veicoli. Infine la Media Unit è il luogo in cui avvengono le conferenze stampa e gli incontri ufficiali con i giornalisti: diversamente dalla sala stampa del circuito, esso implica un’atmosfera maggiormente informale ed è spesso teatro d’indiscrezioni forse pilotate, ma comunque interessanti.

Oltre a tutto ciò vi sono naturalmente i mezzi atti al trasporto delle monoposto, dei ricambi, del carburante e del personale, che può variare tra le due dozzine e il centinaio d’individui. L’organizzazione del lavoro è sempre rigorosa, quasi militare: fin dal martedì precedente la corsa i prefabbricati – strutture notevoli, talvolta a più piani – sono montati e attrezzati, mentre il grosso dello staff arriva il giovedì assieme ai piloti e alla dirigenza. Tutti portano con sé il programma dell’evento, che dettaglia le tempistiche del lavoro di ciascuno.

Insomma, a dispetto delle apparenze più superficiali, la Formula 1 è indubitabilmente uno sport di squadra.

Tags:


Per informazioni su prezzi, modalità di noleggio e per richiedere un preventivo, chiamaci al numero +39 0444 649475 oppure contattaci compilando il modulo di richiesta informazioni.