Perchè non esiste il SUV Ferrari?

22 Set 2016

All’inizio di quest’anno Sergio Marchionne dichiarava lapidario: “una crossover Ferrari? Mi dovete sparare”. Con il generico termine inglese si vuol indicare un miscuglio, un’ibridazione di diverse tipologie di vettura. Quel che il CEO rifiuta è insomma di produrre una via di mezzo tra una sportcar e qualcosa d’altro. No ad un SUV Ferrari, dunque.

Banale? Nient’affatto. La scelta del Cavallino è in netta controtendenza con quelle dei suoi rivali più prossimi, e negli ultimi anni era apparsa piuttosto oscillante essa stessa. La cosa appare in tutta evidenza se si considera la generosa proliferazione – accompagnata da un altrettanto generoso successo commerciale – dei SUV di lusso. Inaugurata dall’ormai iconico Porsche Cayenne, questa categoria di veicoli ha via via convinto i più grandi tra i produttori a dedicarvisi. Ecco quindi la F-Pace di Jaguar, la Levante di Maserati, la Bentayga di Bentley, il favoleggiato Urus di Lamborghini. E Ferrari?

Ferrari no, a quanto sembra. Un SUV Ferrari intercetterebbe senza dubbio una robusta domanda, generando lauti profitti. Ma nel far ciò finirebbe inevitabilmente per incrinare quell’aura di aristocratica esclusività che di Ferrari è l’essenza. Un SUV è una vettura pratica, funzionale; una sportcar è una vettura bellissima e performante. Le due cose possono coesistere fino ad un certo punto, ma se si pretende l’eccellenza assoluta, allora è necessario scegliere. Diluiscano pure il proprio marchio, i concorrenti vicini e lontani: il Cavallino proseguirà imperterrito per la sua strada.

Tags:


Per informazioni su prezzi, modalità di noleggio e per richiedere un preventivo, chiamaci al numero +39 0444 649475 oppure contattaci compilando il modulo di richiesta informazioni.