Nei veicoli a guida autonoma, l’autista è il computer

08 Apr 2016

La notizia è di un paio di mesi fa e ha già fatto il giro del mondo: la National Highway Traffic Safety Administration statunitense ha emesso una dichiarazione ufficiale secondo cui un software preposto alla guida di un veicolo potrebbe, in linea di principio, esserne considerato il pilota a fini legali.

L’eclatante affermazione è contenuta in una lettera con cui l’istituzione ha risposto ad un’interpellanza del gigante dell’informatica Google, che lo scorso novembre le aveva chiesto chiarimenti circa l’opportunità di commercializzare i propri sistemi di guida automatizzati sul suolo americano. La questione è ben lungi dall’esser risolta, e la missiva lo dice chiaramente: allo stato attuale molte delle normative in vigore sono letteralmente impossibili da rispettare in assenza di un pilota umano – si pensi all’obbligatoria presenza del sedile del conducente, nozione priva di senso logico laddove per “conducente” s’intenda “software”. Ne deriva la necessità, chiaramente espressa dalla NHTSA, di una radicale revisione delle leggi in vigore in materia di sicurezza stradale, processo che ragionevolmente richiederà degli anni. Non si esclude tuttavia la possibilità che alcune esenzioni possano esser concesse in via provvisoria sino a che un impianto legislativo coerente non sarà stato stabilito.

Nel frattempo Google procede con le proprie sperimentazioni sfruttando eccezioni normative e permessi speciali: le sue minuscole auto a guida autonoma sono una visione abbastanza comune nella Silicon Valley, e l’azienda dichiara di aver condotto con successo numerosissimi test in tre diversi stati. La multinazionale ha anche evidenziato il paradosso per cui includere controlli manuali in un’auto capace di guida autonoma rischierebbe di minare la sicurezza dei passeggeri, incoraggiandoli a prenderne il controllo laddove il computer saprebbe comportarsi con maggior discernimento.

Tags:


Per informazioni su prezzi, modalità di noleggio e per richiedere un preventivo, chiamaci al numero +39 0444 649475 oppure contattaci compilando il modulo di richiesta informazioni.