Lo strano caso della Lamborghini Centenario

17 Gen 2016

La vicenda della Lamborghini Centenario non segue il comune iter “concept-sviluppo-lancio-vendita”. Piuttosto sembra un intreccio romanzesco, e come ogni buon romanzo riserva diversi colpi di scena. Partiamo dalla fine, cioè dall’annuncio che al salone di Ginevra di marzo la casa del Toro presenterà al pubblico internazionale la sua ultima, attesissima e molto promettente creazione.
La Lamborghini Centenario nasce come celebrazione del secolo trascorso dalla nascita non già della Casa, bensì del suo fondatore: Ferruccio Lamborghini. Probabilmente si baserà sull’Aventador LP 750-4 Superveloce, al momento la più potente tra le creazioni del Toro – tuttavia, se la promessa di 759 cavalli di potenza sarà mantenuta, la nuova arrivata strapperà il primato per sè senza tanti complimenti. Oltre al motore (una versione più potente del V12 da 6,5 litri dell’Aventador), pare che la novità più grande consista in una carrozzeria profondamente riconfigurata e con largo impiego della fibra di carbonio.
Ad ogni modo, inutile emozionarsi troppo: i 40 esemplari in cui la supercar sarà prodotta – 20 in versione coupe, 20 roadster – sono tutti venduti o in corso di contrattazione. Il prezzo stellare di 2,2 milioni di euro non ha infatti scoraggiato i più affezionati e facoltosi clienti della Casa del Toro, che si sono accaparrati la supercar sulla fiducia ben prima che questa veda la luce dei riflettori di Ginevra.
Va da sè che per esser così fiduciosi avran certamente avuto accesso in via riservata e confidenziale ai progetti in lavorazione a Sant’Agata, ma resta la meraviglia per una pratica commerciale che trasforma l’acquisto in un privilegio da conquistare a suon di dollari. La realizzazione di modelli ultra-esclusivi in tirature limitatissime da concedere in anteprima ai collezionisti più devoti è ormai un’abitudine consolidata in Lamborghini: prima della Centenario ci sono state la Reventon, la Sesto Elemento e la Veneno. Nè deve sorprendere che, in presenza di un così ridotto numero di esemplari, l’auto non raggiunga mai effettivamente il pubblico.
Ammirare una supercar senza potersela permettere è un’esperienza comune ai più. Ma a marzo, a Ginevra, la proveremo proprio tutti – salvo 40 persone.



Per informazioni su prezzi, modalità di noleggio e per richiedere un preventivo, chiamaci al numero +39 0444 649475 oppure contattaci compilando il modulo di richiesta informazioni.